Fedi Nuziali

Un’esperienza unica! Passeremo quattro ore insieme e parteciperete attivamente ad alcune fasi della lavorazione. Così alla fine le fedi saranno vostre davvero, nel senso che le avrete fatte anche un po’ voi!

Il bello è che la spesa per le fedi con gli sposi è all’incirca la stessa o addirittura inferiore a quella per le fedi commerciali che si trovano normalmente in gioielleria. 

Per questo tipo di realizzazione insieme agli sposi è possibile fare le "fedi classiche" con spessore e metallo desiderato, sia in oro giallo che in oro bianco.

Potrete anche scegliere di usare il vostro oro: oggetti che hanno un valore affettivo oppure semplicemente gioielli che non usate. E in preparazione del matrimonio è questo un sensibile abbattimento dei costi.

 

 

"Tutto è iniziato per caso: una coppia di futuri sposi è venuta a trovarmi in laboratorio mentre stavo realizzando le fedi che mi avevano commissionato.

Si sono appassionati e hanno deciso di restare per assistere alle varie fasi della realizzazione. Il loro stupore cresceva sempre più e a lavoro ultimato ho visto nei loro sguardi un'emozione così intensa da far commuovere anche me.

Allora ho deciso di continuare a fare le fedi insieme agli sposi per farli emozionare e per emozionarmi".

Franco Coccopalmeri

 

 


Fedi nuziali: l’arte orafa di Coccopalmeri.

“Raro è trovare una cosa speciale nelle vetrine di una strada centrale. Per ogni cosa c’è un posto ma quello della meraviglia è solo un po’ più nascosto..”

Gli antichi romani chiamavano l’anello nuziale “vincolum” e ancor più antiche e risalenti ad altri popoli sono le tradizioni legate al simbolo che suggella il matrimonio. Ma qual’è il suo valore effettivo? E’ dato solo dal tipo di metallo pregiato con cui sono realizzati gli anelli e dal loro peso? E’ dato dall’incisione del marchio della maison e dal fatto che sono stati acquistati nella boutique in via dei Condotti? Non credo proprio e qualche giorno fa ne ho avuto la conferma a Roccaraso, nel laboratorio del maestro Franco Coccopalmeri. Il suo lavoro unisce la raffinatezza della tradizione orafa all’innovazione personale. L’idea di realizzare le fedi con gli sposi nasce quasi per caso, quando una coppia di amici in procinto di sposarsi e in tempi relativamente stretti lo ha portato una sera d’estate a lavorare in loro compagnia per tutta la notte. L’empatia stabilita in quell’occasione ha fatto sì che dal quel momento Franco aprisse le porte del proprio laboratorio ai promessi sposi, condividendo con loro il processo creativo, dall’ideazione alla realizzazione.

Nel mio lavoro è fondamentale arricchirsi di esperienze e aggiornarsi sul mercato e qui ho trovato davvero qualcosa di originale e unico. Quando Valentina e Andrea mi hanno proposto di fotografare la realizzazione delle loro fedi ho subito accettato, però non mi aspettavo certo di restare così stupito dal pomeriggio trascorso a fotografare un’esperienza così bella. Franco è un artista che mette nelle sue creazioni  passione e personalità, ed è proprio questo il valore aggiunto che fa la differenza fra lui e un bravo artigiano. Visitando il suo laboratorio si resta subito colpiti dalla bellezza dei gioielli esposti e dalla profondità di pensiero che sta dietro alle sue creazioni. Ascoltandolo ci si rende conto che tutto prende vita e forma a partire dalla passione. Interpretare è fondamentale ed è il cardine per un lavoro di qualità. Così, dopo aver fatto le presentazioni di rito e aver rotto un pochino il ghiaccio ho iniziato questo racconto con l’intenzione di promuovere il suo lavoro e lasciare agli sposi un ricordo. Il punto di partenza fondamentale consiste nella provenienza dell’oro con cui si realizzano le fedi, fornito dagli sposi, che assume significati personali e storici; così è stato per Valentina, la sposina di turno. Uno degli oggetti in oro da lei portati è la seconda fede nuziale della nonna a cui è rimasta tanto legata. Perché ho specificato la seconda fede? Semplice, la prima fu donata su pressione del marito alla patria durante la manifestazione nazionale del 18 Novembre 1935 promossa dall’allora regime fascista. In cambio della fede in oro ai patrioti veniva restituita una fede in ferro ed è per questo motivo che la nonna ne acquistò una seconda qualche tempo dopo. Quella stessa fede oggi ha nuova vita e nuova forma e si appresta a essere il suggello d’amore della nipote.

Bello no? Basterebbe questa sensibilità per riconoscere il valore di una cosa così autentica e originale e non il prezzo sontuoso esposto in una vetrina del centro di Roma. La cosa più bella è che Franco non solo realizzerà i vostri anelli nuziali ma li disegnerà con voi e vi renderà partecipi in alcune fasi della lavorazione, lasciandovi la sensazione di aver davvero contribuito a creare qualcosa di unico e personale. I passaggi della lavorazione a cui assisterete saranno i seguenti, sapientemente descritti dal maestro:

“Si parte con la fusione del metallo per la realizzazione  del lingotto e laminazione  dello stesso per stenderlo  fino alla grandezza desiderata . Si inizia  col girare  il metallo con delle pinzette per formare gli anelli , si salda e si porta a tondo perfetto. Poi si passa alla parte più  complessa, che consiste nel portare la sezione rettangolare  creata al laminato a mezzo tondo, solo con l’utilizzo di mani e lima. Infine non restano che le rifiniture  con telasmeria  incisioni nome e data con fresa e lucidatura.”

A questa si aggiungono il cuore e la passione, anima di un lavoro così nobile. Se volete vedere i lavori di Franco vi invito a visitare il suo sito, che trovate qui. Siete in procinto di sposarvi e volete regalarvi qualcosa di emozionante e unico come delle fedi nuziali realizzate solo per voi e nessun’altro? Questa sicuramente è una bella idea che potrebbe fare al caso vostro. Vi lascio in coda il racconto fotografico e a seguire quello degli sposi, se la vostra curiosità vi ha fatto arrivare fino a qui non potevate chiedere di meglio.

“E’ passato qualche giorno e ci sentiamo ancora emozionati: immaginavamo che partecipare alla realizzazione delle nostre fedi fosse un momento unico, ma non credevamo di poter provare delle emozioni così forti. E’ difficile anche raccontare quello che si prova. E’ come quando si riceve un dono meraviglioso, tanto desiderato: vorresti che quel momento non finisse mai, negli occhi conservi magici momenti e resti imbambolato, chiedendoti se è successo davvero! Viviamo in un’epoca in cui vogliamo tutto e subito, siamo abituati a pensare che gli oggetti nascano in serie dagli stampi nelle fabbriche…tutti uguali. Per questo è importantissimo rivalutare il lavoro artigianale, in cui non esistono catene di montaggio, ma ogni oggetto è un pezzo unico e dentro è possibile riconoscere l’anima e il cuore di chi li ha realizzati. Franco ha plasmato i nostri anelli usando solo le mani e strumenti incredibilmente semplici. Subito è stato evidente che le sue creazioni sono frutto dell’ arte, non dei progressi della tecnica.Partendo dalla fusione dell’oro, ha modellato via via il materiale grezzo, fino a lasciarci incantati e rapiti nel momento in cui, con lima e carta vetrata, ha dato la rotondità alle fedi. Non riuscivamo a staccare gli occhi, eravamo completamente estasiati dalla trasformazione che stava avvenendo tra le sue mani. La ciliegina sulla torta è stata l’incisione all’interno, anch’essa realizzata a mano: i nostri nomi, la nostra data! Un passaggio molto delicato, eseguito alla perfezione! Il tocco finale, la lucidatura, ha fatto risplendere l’oro delle nostre fedi e abbiamo potuto ammirare la perfezione dell’oggetto, interamente realizzato da un grande maestro! Vedere la concentrazione di Franco, la sua precisione e professionalità, l’amore per il suo lavoro, ha reso le nostre fedi ancora più preziose. Non vediamo l’ora di indossarle e portare con noi un capolavoro!”

– Valentina & Andrea.

 

Fonte: giuseppenucci.com

0
Richiedi preventivo